Informative

Ferie non godute, obbligo di contribuzione | info n. 20/2018

Download

Come noto, il D. Lgs 66/2003 vieta il pagamento delle ferie non godute. Infatti stabilisce che ogni lavoratore ha diritto ad un periodo di ferie pari a quattro settimane all’anno e che tale periodo non può essere sostitutivo dall’indennità per ferie non godute, fatta eccezione dei casi di risoluzione del rapporto di lavoro.

I lavoratori hanno a disposizione un anno e 18 mesi per godere le ferie. Più precisamente devono godere almeno due settimane nell’anno di maturazione e godere i restanti giorni di ferie entro i 18 mesi successivi.

Il datore di lavoro ha l’obbligo di far godere le ferie al lavoratore per consentirgli di recuperare le energie psico-fisiche spese rendendo la prestazione lavorativa. A tal fine deve organizzare l’attività in modo tale da consentire, e se serve obbligare, il lavoratore a godere le ferie.

Le ferie eccedenti le due settimane di ferie che obbligatoriamente il lavoratore deve godere nell’anno di maturazione, devono essere godute nell’arco temporale dei 18 mesi successivi al periodo di maturazione. E’ sempre obbligo del lavoratore organizzare la propria attività affinché si realizzino le condizioni per il godimento delle ferie.

Nel caso in cui il datore di lavoro non ottemperi a questi obblighi, l’INPS pretende l’anticipazione dei contributi, che intaccano anche il reddito del lavoratore, sull’ammontare economico equivalente alle ferie non godute risultanti nel mese di giugno quale 18° mese successivo all’anno di maturazione

L’INPS con Circolare n. 15/2002, oltre ad indicare le modalità tecniche di anticipazione contributiva e di successivo recupero della stessa al momento del reale godimento, ha chiarito che l’imposizione contributiva può avvenire nel mese successivo a quello di scadenza del termine per il godimento: quindi luglio.

Sulle ferie maturate nel 2016 e non godute entro il 30 giugno 2018 scatta ora l’obbligo di versare i contributi Inps sulla retribuzione del mese di luglio 2018, nella quale ricomprendere anche la somma economica equivalente alle ferie non godute.

Lo studio fornisce periodicamente, ai propri clienti, i prospetti con la situazione delle ferie di ciascun dipendente, allo scopo di aiutare il datore di lavoro a monitorarne il godimento

Ultime news

Informative

Buoni benzina e fringe benefits 2023 | info n. 10/2023

Torna a 258,23€ il limite per i fringe benefits e si rinnova l’esenzione per buoni benzina fino a 200€

Vai alla news
Informative

Incentivo Formare per Assumere Regione Lombardia | info n. 06/2023

La Regione Lombardia promuove un piano di incentivi alla formazione e alla assunzione

Vai alla news
Informative

Novità fiscali 2023 | info 4/2023

In sintesi riportiamo le principali novità in vigore da quest’anno che approfondiremo più dettagliatamente in informative specifiche

Vai alla news