Comunicazioni

Privacy – tutela delle comunicazioni con lo studio

Gentile Cliente,
con l’entrata in vigore del GDPR, lo Studio ha adottato tutte le precauzioni necessarie per garantire la massima tutela nella gestione dei dati raccolti e trattati.

A tal fine, abbiamo potenziato le protezioni tecniche ed organizzative dell’area riservata del portale così da garantire la massima tutela dei documenti pubblicati.

Le comunicazioni via e-mail non godono invece dello stesso livello di sicurezza.

Da parte nostra, sempre nell’ottica di garantire la massima sicurezza e riservatezza possibile, Vi abbiamo chiesto di fornirci i recapiti dei destinatari a cui inviare i vari documenti e poniamo la massima attenzione ai singoli inoltri effettuati.

Tuttavia, qualora desideraste che alcuni documenti (file delle retribuzioni nette, bilanci, dichiarazioni dei redditi, ecc) siano trasmessi via mail anziché tramite portale o a mezzo cartaceo, potreste decidere di assicurarvi la massima protezione chiedendoci di adottare un sistema di criptazione con la relativa password da concordare.

Qualora desideraste adottare questa modalità, vi preghiamo di inviarci una comunicazione via pec al nostro indirizzo con l’elenco dei documenti da criptare e la relativa password (da creare nel rispetto delle regole base di sicurezza). In alternativa alla pec, potete recapitarci le informazioni richieste anche in formato cartaceo, purchè in busta chiusa e con raccomandata.

In assenza di una vostra specifica indicazione, continueremo a gestire la corrispondenza con le consuete modalità.

Ultime news

Informative

Nuovi limiti esenzione fringe benefits e welfare | info 35/2022

Innalzata a 3mila euro la soglia di esenzione 2022 per le erogazioni di beni e servizi, compresi i rimborsi per le bollette

Vai alla news
Informative

Bonus 150€ | info n. 34/2022

Prevista una nuova indennità una tantum per i dipendenti con retribuzione di novembre non superiore a 1.538 euro

Vai alla news
Informative

Smart working, termine differito | info n. 33/2022

Ulteriore posticipo del termine per la trasmissione della comunicazione al 1° dicembre

Vai alla news