Informative

Contabilità semplificata criterio di cassa | info n. 16/2018

Download

Come già comunicato, con la Legge di Bilancio 2017 è stato riformato il regime contabile delle imprese in contabilità semplificata, ed è stato introdotto il criterio di cassa come regime naturale.

I contribuenti artigiani e commercianti in regime contabile semplificato hanno sempre determinato il reddito secondo il principio di competenza economica, a prescindere dal momento dell’effettivo incasso o pagamento delle fatture. Allo scopo di agevolare le piccole imprese, la normativa ha introdotto il regime di cassa ossia la possibilità di determinare il reddito considerando solo le fatture effettivamente incassate e pagate nell’anno, a prescindere dalla competenza economica, come già avviene per i professionisti.

Dunque il regime per cassa diventa il regime naturale salvo che il contribuente scelga di determinare il reddito considerando tutte le fatture emesse incassate nell’anno e tutte le fatture ricevute pagate nell’anno. A tal fine occorre esercitare una apposita opzione nella dichiarazione annuale IVA, che sarà vincolante per un triennio.

E’ quindi necessario che ciascuno scelga se adottare o meno il nuovo criterio.

Chi sceglie di adeguarsi alla nuova normativa, dovrà segnalarci analiticamente tutti i documenti riportati nei registri IVA che non sono stati pagati o incassati entro il 31/12/2017 e la gestione contabile dovrà tenere conto dei registri IVA integrati in cui annotare alla fine dell’anno tutte le fatture già registrate ai fini IVA, per le quali al 31/12 non è avvenuto il pagamento o l’incasso. Il calcolo del reddito da indicare nella dichiarazione dei redditi avverrà per differenza.

Previa opzione, vincolante per almeno un triennio, i contribuenti possono tenere i registri ai fini dell’imposta sul valore aggiunto senza operare annotazioni relative a incassi e pagamenti. In tal caso, si presume che la data di registrazione dei documenti coincida con quella in cui è avvenuto l’incasso o il pagamento”

Vi chiediamo dunque di restituire copia della presente entro il 25/2 barrando la scelta effettuata:

  • MI ADEGUO AL CRITERIO DI CASSA

Attendo di ricevere copia dei registri IVA, che Vi restituirò evidenziando i documenti che non sono stati incassati o pagati nel 2017

  • DESIDERO ESERCITARE L’OPZIONE PER NON APPLICARE IL CRITERIO DI CASSA PER GLI ANNI D’IMPOSTA 2017, 2018 E 2019

Ultime news

Informative

Contributo a fondo perduto, partono le richieste | info n. 56/2020

Da oggi è possibile inoltrare la richiesta del contributo a fondo perduto previsto per le imprese che in aprile hanno perso fatturato.

Vai alla news
Informative

Credito d’imposta sui canoni di locazione | info n. 54/2020

Dall’8 giugno il credito d’imposta sugli affitti si potrà compensare in F24. Tutti i dettagli nell’infovideo

Vai alla news
Eventi

LA RIFORMA DELLA CRISI DI IMPRESA – Le nuove responsabilità degli imprenditori si trasformano in opportunità

Abbiamo Organizzato un evento GRATUITO in collaborazione con BCC Milano in cui parleremo delle nuove responsabilità degli imprenditori. Partecipa!

Vai alla news