Informative

Certificazione unica | info n.9/2023

Download

Entro il 16 marzo 2023, coloro che nel 2022 hanno corrisposto redditi soggetti a ritenuta, devono provvedere a trasmettere telematicamente le Certificazioni Uniche ed a consegnare le stesse ai diretti destinatari.

Tali certificazioni potranno essere predisposte direttamente da voi oppure potrete incaricare lo studio.

Qui di seguito trovate il questionario che vi chiediamo di compilare e restituire allo studio entro il 7 febbraio 2023, segnalandoci le vostre intenzioni.

Questo adempimento riguarda:

  • tutti i sostituti d’imposta ossia tutti coloro che nel 2022 hanno corrisposto somme e valori soggetti a ritenuta alla fonte ai sensi degli artt. 23, 24, 25, 25–bis, 25–ter, 25-quater e 29 del DPR n. 600/1973 e art. 33, co. 4 del DPR n. 42/1988;
  • tutti coloro che hanno corrisposto compensi a soggetti che hanno optato per regimi fiscali agevolati (es. regime forfettario ex art. 1, co. 54-89 della L. 190/2014, regime dei minimi ex art. 27, co. 1 e 2 D.L. 98/2011 etc);
  • tutti coloro che hanno versato premi INAIL (ad eccezione degli artigiani);

e consiste

  1. nella consegna della Certificazione Unica ai dipendenti, equiparati ed assimilati (attività che rientra nel mandato per la gestione del personale);
  2. nella consegna della Certificazione Unica agli agenti e ai professionisti titolari di partita IVA;
  3. nella trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate delle predette Certificazioni entro il 16 marzo 2023.

Il sostituto d’imposta potrà inviare telematicamente le C.U. direttamente o tramite un intermediario abilitato ed avrà facoltà di suddividere il flusso telematico inviando separatamente le certificazioni che coinvolgono il personale rispetto a quelle per lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Le C.U. del personale subordinato e parasubordinato saranno predisposte ed inviate dallo studio.

 Per le C.U. di lavoro autonomo il datore di lavoro potrà:

  • redigere direttamente le Certificazioni Uniche ed inviare direttamente il file telematico secondo il tracciato ministeriale;
  • incaricare lo Studio sia di redigere le Certificazioni Uniche che di inviare il file telematico
  • incaricare lo Studio solo per l’invio del file telematico delle Certificazioni Uniche da voi predisposte.

UTILI ED ALTRI PROVENTI EQUIPARATI

Entro il 31 marzo 2023, coloro che nel 2022 hanno corrisposto utili derivanti dalla partecipazione in soggetti IRES, residenti e non residenti, in qualunque forma corrisposti, dovranno rilasciare ai percettori la Certificazione CUPE.

Quest’ultima non andrà rilasciata in relazione agli utili e agli altri proventi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o ad imposta sostitutiva ex artt. 27 e 27-ter DPR n. 600/1973.

Vi informiamo che per ogni certificazione omessa, tardiva o errata è prevista una sanzione di 100 euro. Nei casi di errata trasmissione della certificazione, la sanzione non si applica se la trasmissione rettificativa è effettuata entro i 5 giorni successivi alla scadenza.

Attendiamo il questionario presente nell’allegato, compilato e restituito entro il 7 febbraio 2023.

Ultime news

Informative

Buoni benzina e fringe benefits 2023 | info n. 10/2023

Torna a 258,23€ il limite per i fringe benefits e si rinnova l’esenzione per buoni benzina fino a 200€

Vai alla news
Informative

Incentivo Formare per Assumere Regione Lombardia | info n. 06/2023

La Regione Lombardia promuove un piano di incentivi alla formazione e alla assunzione

Vai alla news
Informative

Novità fiscali 2023 | info 4/2023

In sintesi riportiamo le principali novità in vigore da quest’anno che approfondiremo più dettagliatamente in informative specifiche

Vai alla news